Abissi, grotte e falesie: “trek it slow” nel lapis specularis della Vena del Gesso Romagnola (Brisighella, Ra)

da 220 €2 giornimin 8 partecipantiProssima partenza 30 Aprile 2023da Brisighella

Un’esperienza escursionistica che si tinge dei colori primaverili del territorio del Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola.

Un’area protetta e geologicamente antichissima quella della Vena del Gesso Romagnola che interessa anche l’antico borgo medievale di Brisighella, annoverato tra i borghi più belli d’Italia nonché terra ricca di tradizioni, bellezze naturalistiche e architettoniche e di eccellenze enogastronomiche. 

Un percorso che intercetta l’elemento vitale di questo territorio, il lapis specularis (gesso), con cui Brisighella, questa terra di confine tra il Granducato di Toscana e lo Stato Pontificio, ebbe un particolare rapporto fin dai suoi albori; ma anche l’incontro con uno straordinario habitat naturale che si snoda tra il bosco di carpino nero e roverella e le boscaglie rupestri di terebinto e leccio.

Un paesaggio naturalistico che si nutre di evidenti presenze architettoniche: rocche, torri, pievi, borgate e case coloniche disseminate nella campagna, che trasudano di storia e conservano i segni di alcuni frutti dimenticati. Un viaggio che pone l’accento anche sulle prelibatezze enogastronomiche di questo territorio. 

Il viaggio “Abissi, grotte e falesie: trek it slow nel lapis specularis della Vena del Gesso Romagnola” è realizzato in collaborazione con Treknauti ed è accompagnato dalle Guide Ambientali Escursionistiche Samuela Pandolfini e Massimiliano Battistini.

Perché scegliere questo viaggio

  • 2 giorni di escursioni trekking nel Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola caratterizzato dalla presenza del lapis specularis
  • La splendido borgo di Brisighella, uno dei più belli d’Italia
  • Visita alla Rocca Manfrediana di Brisighella, che domina l’intera vallata
  • Visita al Museo geologico all’aperto del Monticino
  • Pranzo del 1° maggio in agriturismo immerso nel verde delle splendide colline di Brisighella
  • Visita e piccola degustazione presso la Tenuta di Monte Mauro, eccellenza del territorio
  • Accompagnamento tecnico e culturale a cura dei Treknauti

A chi è consigliato

A chi vuole scoprire un territorio affascinante e preziosissimo per la nostra regione: la Vena del Gesso Romagnola è candidata a diventare Patrimonio Unesco per le sue peculiarità e straordinarietà geologiche.

Vuoi partecipare a questo viaggio?

Programma di viaggio

Itinerario

1° giorno Brisighella – Rocca di Brisighella- Parco della vena del gesso

domenica 30 aprile 2023

La nostra esperienza escursionistica partirà a Brisighella da P.zza Carducci di fronte allo storico Albergo e Ristorante Gigiolè, vanto della Romagna e vincitore di numerosi premi.

Da qui percorreremo la Via delle Volte, nota anche come Via degli Asini, un’antica via sopraelevata e coperta, per salire ed ammirare dall’alto il panorama di Brisighella. Alla nostra destra il nostro sguardo incrocerà la Rocca di Brisighella, conosciuta anche come Rocca Manfrediana o dei Veneziani, edificata nel 1310 dai Manfredi, signori di Faenza. Ci concederemo una breve visita alla Rocca (max 30 min.) per proseguire successivamente sulla strada asfaltata alla volta del Santuario della Beata Vergine e al Museo geologico all’aperto del Monticino ed infine inforcheremo un sentiero ad alto impatto naturalistico caratterizzato per l’alta presenza di grotte/abissi, una delle principale caratteristiche geologiche del Parco della Vena del Gesso.

Proseguiremo sulla Via di Rontana per giungere al Rifugio Cà Carnè, dove pranzeremo al sacco: per chi lo vorrà – prima di risalire alla volta del Monte di Rontana – potrà visitare l’adiacente Centro Visita Cà Carnè, indiscusso punto di formazione del Parco. Terminato il nostro pranzo al sacco, rientreremo a Brisighella risalendo il Monte di Rontana, una piccola altura dell’Appennino Faentino sulla cui cima si trova un importante sito archeologico di epoca medievale. Infine percorreremo un tratto di strada per ricongiungerci con un sentiero che ci porterà alla nostra mèta, Brisighella.

2° giorno Pietra di Luna – Tenuta di Monte Mauro – Santa Maria in Tiberiaci

lunedì 1 maggio 2023

Incontro in Agriturismo Pietra di Luna a Zattaglia (Brisighella) alle ore 9.15 con la guida, per iniziare il nostro trekking ad anello in direzione delle Monterano.

Dall’Agriturismo Pietra di Luna ci dirigiamo verso la località Castellina, frazione di Brisighella conosciuta per le antiche cave di lapis specularis. Visiteremo una giovane realtà agricola delle colline brisighellesi, la Tenuta di Monte Mauro, nota per la produzione di zafferano e altri prodotti tipici del territorio, dove potremo gustare alcune eccellenze di loro produzione. Riprenderemo la carraia in direzione di Serra di Cà Faggia per inforcare un sentiero e raggiungere la Riva del Gesso, una falesia del Parco della Vena del Gesso che presenta spettacolari panorami e interessanti popolamenti vegetali e animali. Da qui ci dirigeremo in direzione della ristrutturata pieve di Santa Maria in Tiberiaci, costruzione risalente alla seconda metà del XII secolo, per giungere in prossimità di Monte Mauro, la più elevata cima del Parco (mt. 515) e il maggiore sito di interesse naturalistico di quest’area, dove potremo ammirare le due vallate del Sintria e del Senio, che si presentano con geometrie di moderni frutteti, vigneti e pascoli. Ritorneremo al nostro luogo di partenza per goderci una meritata pausa enogastronomica al rinomato Agriturismo Pietra di Luna.

Arrivederci al prossimo viaggio!

Dettagli

Quote di partecipazione

Quota di partecipazione in camera da doppia/matrimoniale:€ 220
Supplemento singola:€ 25
Pernottamento aggiuntivo ( prima e/o dopo il viaggio – prezzo per notte in camera doppia con colazione)su richiesta

Per chi avesse necessità di aggiungere una notte prima o dopo il viaggio, l’importo comprende l’estensione dell’assicurazione medica e contro annullamento. Di modo che, anche questi servizi, aggiuntivi siano inclusi nella copertura assicurativa del viaggio.

ISCRIZIONI ENTRO IL 1 APRILE 2023 (salvo esaurimento posti disponibili)
Tel: 353 4264123 (anche Whatsapp) / 051 4116210
Mail: prenotazioni@insolitaitinera.com

Modalità di prenotazione:

  • Presso Insolita Itinera in via San Petronio Vecchio 31/a a Bologna (previo appuntamento telefonico o via mail – pagamento con bancomat, assegno o contanti).
  • Online, compilando la scheda di iscrizione cliccando su prenota (pagamento tramite bonifico).
  • La prenotazione si riterrà confermata al momento della ricezione del saldo.

La quota comprende

  • Escursioni come da programma, con Guida Ambientale Escursionistica
  • Pernottamento e prima colazione in hotel in camera doppia/matrimoniale
  • Cena in ristorante tipico romagnolo nel centro storico di Brisighella
  • Visita alla Rocca Manfrediana di Brisighella comprensiva di biglietto di ingresso
  • Pranzo del 1° maggio in agriturismo (bevande incluse)
  • Visita e piccola degustazione presso la Tenuta di Monte Mauro
  • Assicurazione medica di viaggio e contro annullamento

La quota non comprende

Trasferimenti con auto proprie per raggiungere il punto di partenza/arrivo ed eventualmente durante il viaggio, parcheggi, eventuale pranzo del primo giorno, spese personali e tutto quanto non espressamente menzionato in “La quota comprende”.

Informazioni tecniche e logistiche

Come raggiungere il luogo di partenza (Piazza Carducci a Brisighella):
In auto: da Faenza prendere Via Canal Grande, che diventerà SP 302 Brisighella- Ravennate e proseguire dritto fino ad arrivare a Brisighella. All’ingresso del paese prendere sulla destra per Via XXIV Maggio fino a Piazza Giosuè Carducci.

Caratteristiche delle escursioni:
1° giorno: ca 10 km. Dislivello: +/- 600 m .Durata: ca 5 ore di cammino, escluso pausa pranzo al sacco, visita alla Rocca Manfrediana e quella al Centro Visita Rifugio Cà Carnè. Difficoltà: escursionistica media (E).
2° giorno: ca 8 km. Dislivello: +/- 500 m. Durata: ca 4 ore di cammino, escluso visita alla Tenuta Monte Mauro). Difficoltà: escursionistica media (E).

Difficoltà tecniche:
Si richiede una buona abitudine e allenamento a camminare per qualche ora anche in salita e su terreni sconnessi.

Orari e percorsi degli itinerari proposti potranno subire variazioni, anche sul momento, per motivi logistici o legati alla sicurezza del gruppo, per cause tecniche o meteorologiche, a insindacabile giudizio della guida. La partecipazione prevede l’accettazione del regolamento pubblicate qui.

Equipaggiamento minimo per le escursioni: zaino da 20-30 l, calzature da trekking con suola scolpita (obbligatorie – NO scarpe da ginnastica), pantaloni da trekking, abbigliamento tecnico; giacca antivento e antipioggia, capo impermeabile, snack (frutta secca, cioccolato, ecc.), minimo 2 lt di acqua al giorno. Consigliati bastoni da trekking.
La Guida potrà escludere chi non venisse ritenuto idoneo in condizioni fisiche o equipaggiamento inadeguati.

Informazioni importanti

  • Al momento dell’iscrizione al viaggio è richiesto il versamento del saldo del viaggio.
  • La quota di partecipazione è stata calcolata su un minimo di 8 partecipanti adulti paganti ed un massimo di 16. In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti il viaggio non verrà effettuato e la quota versata verrà interamente restituita. La conferma del viaggio verrà comunicata ai partecipanti non appena verrà raggiunto il numero minimo e non oltre una settimana prima della partenza.
  • Per ragioni tecnico-organizzative, in fase di prenotazione o in corso di viaggio, l’itinerario potrebbe subire delle modifiche, senza per questo alterare il contenuto delle visite e le escursioni programmate. Nel caso in cui qualche località indicata nel programma di viaggio non potesse essere fruibile (causa variazione di orari/aperture legati alla instabile situazione che stiamo vivendo durante l’epidemia di Coronavirus), verrà sostituita dalla visita di un’altra località senza alcuna variazione o aumento di prezzo (qualora fosse previsto).
  • È esclusiva responsabilità del passeggero comunicare cognome e nomi esatti (inclusi doppi nomi/cognomi) riportati sul documento d’identità. Ai fini della stipulazione del contratto di viaggio sarà inoltre necessario comunicare all’agenzia i seguenti dati: indirizzo, data di nascita, numero di telefono, mail, codice fiscale, numero di documento e data di scadenza. Tali dati saranno trattati esclusivamente per le prenotazioni e le comunicazioni relative al presente viaggio.

Assicurazioni incluse nel viaggio

Nella quota del viaggio è inclusa l’assicurazione medica, bagaglio e contro annullamento.
L’assicurazione contro annullamento copre qualsiasi causa documentabile che impedisce di partecipare al viaggio ad esclusione delle malattie pregresse. Per coprire anche gli annullamenti a causa di malattie pregresse è possibile stipulare una polizza annullamento integrativa da richiedere necessariamente al momento della prenotazione del viaggio. Il costo di tale polizza integrativa è pari al 5% dell’importo totale del viaggio.
Ricordiamo che i caso di attivazione di una delle assicurazioni di viaggio saranno previste delle franchigie.
Clicca qui per consultare il fascicolo informativo.
Importante: nel caso in cui si verificasse il sinistro, l’annullamento del viaggio deve essere comunicato a Insolita Itinera entro le 24 ore dall’accadimento del sinistro in modo da attivare l’assicurazione nei tempi necessari.

Organizzazione tecnica: MiTular.
Copyright foto: Massimiliano Battistini

In viaggio con

Treknauti - Samuela e Massimiliano

Guide Ambientali Escursionistiche
I Treknauti, Massimiliano Battistini e Samuela Pandolfini, nascono da un legame di vita, cui fa parte anche la cane corso Diana, e dal profondo amore per la Natura. Massimiliano, archeologo ed esperto delle manifestazioni rupestri della Valmarecchia, è profondo conoscitore delle terre in cui vive e appassionato di geologia, speleologia e fotografia naturalistica. Samuela, interprete, linguista e storica dell’arte e di cammini e sentieri storici, ha una spiccata propensione per la ricerca antropologica, il fenomeno del monachesimo, in particolar modo quello legato alla congregazione camaldolese. Profondamente convinti che i più grandi pensieri siano concepiti in cammino, amano coinvolgere durante le loro escursioni, soprattutto nel territorio romagnolo e marchigiano, con una narrazione a più livelli, alla riscoperta della natura, della storia e delle innumerevoli vite dell’uomo, conformi sempre ai principi di una percorrenza responsabile e sostenibile. Abilitati in lingua tedesco ed inglese, esercitano la professione anche in... dialetto romagnolo!

Interessato? Scrivici

Scrivici senza impegno per avere ulteriori informazioni su questo itinerario o per prenotare.