Slow-trekking sui passi di Dante nel Golfo dei Poeti

da 355 €3 giorni3 settembre 2021 - CONFERMATO, ULTIMI 2 POSTImin 6 partecipanti3 settembre 2021 - CONFERMATO, ULTIMI 2 POSTIda Tellaro (SP)

Uno slow-trekking sui passi di Dante nel Golfo dei Poeti, secondo appuntamento dantesco nei luoghi più insoliti e meno noti: questa volta vi portiamo alla scoperta del Golfo dei Poeti, lungo i sentieri che il sommo poeta percorse durante la sua visita tra Lerici, Portovenere e Montemarcello.

Veneriamo le figure eccelse di questa favola bella. 
Meta saranno i loro luoghi antichi d’intimi pellegrinaggi 
e incessante effonderà più alto da ogni vestigia 
lo spirito sublime di Colui ch’ «etterno dura»: 
Dante degli Alighieri, il Semidio.
[Mirco Manuguerra]

Un weekend di escursioni in natura, degustazione di prodotti tipici del territorio e momenti di riconnessione in natura. Furono proprio le creuze, tipiche scalinate verso il mare, e le falesie dell’orrido del Muzzerone vicino a Portovenere, fino a Capo Corvo, che probabilmente impressionarono Dante. Tanta bellezza traspariva da questi luoghi che il poeta, in più passi della Divina Commedia, citò i luoghi del “Golfo degli Dei”, come lo definisce il grecista lericino Angelo Tonelli. Un luogo in cui per secoli l’uomo si è recato per ritrovare ispirazione, connessione con la propria profonda essenza e per immergersi nella bellezza dell’infinito.

Tra Lerice e Turbìa, la più diserta, 
la più rotta ruina è una scala, 
verso di quella, agevole ed aperta. 
(Divina Commedia, Purgatorio, Canto III, 49-51)

Il Trekking sui passi di Dante nel Golfo dei Poeti è un itinerario in collaborazione con la guida ambientale escursionistica Mattia Confalonieri e con approfondimenti storici, culturali e archeologici di Silvia Romagnoli (Insolita Itinera).

Perché scegliere questo viaggio

  • 3 giorni di slow-trekking nel Golfo dei Poeti, tra natura e borghi storici, con la guida ambientale escursionistica Mattia Confalonieri
  • Momenti di riconnessione in natura attraverso la meditazione
  • Pranzo rustico ad Ameglia
  • Portovenere e la costa di Tramonti
  • Passeggiata a Lerici con visita del mercato del pesce e pranzo in Osteria
  • Tellaro, uno dei borghi più belli d’Italia
  • Letture dantesche durante il cammino ed in particolare all’orrido di Muzzerone
  • Approfondimenti storici, culturali e archeologici e accompagnamento Insolita Itinera a cura di Silvia Romagnoli

A chi è consigliato

Viaggio dantesco con momenti di lettura e approfondimenti dei versi ispirati dai luoghi attraversati. Consigliato a chi vuole viaggiare con passo lento e vuole combinare trekking e approfondimenti culturali e autentiche esperienze enogastronomiche.

Ti interessa questo viaggio? Scrivici per prenotare o avere ulteriori informazioni.

Programma di viaggio

Itinerario

1° giorno Tellaro – Ameglia – Montemarcello – Zanego

Venerdì 3 settembre 2021

Ritrovo alle ore 10.00 a Tellaro (Provincia di La Spezia), accoglienza e introduzione al viaggio dantesco e naturalistico. Da qui inizieremo un piacevole percorso alla scoperta di due imperdibili borghi del promontorio del Caprione, a cavallo tra la costa Ligure e quella Toscana, scrigno di storia e paesaggi da perdere il fiato: Montemarcello con i terrazzamenti ad ulivo e la maestosa Capo Corvo ed Ameglia, borgo con una storia antichissima, che risale al IV secolo a.C., dove è stata rinvenuta una necropoli dei liguri apuani con oggetti e le suppellettili ritrovati, rivelando che il luogo era un importante centro di vie di traffici sia verso il mare che verso i valichi circostanti. Proprio in questo luogo sosteremo per un pranzo/degustazione “rustico” e accogliente a base di focacce e testaroli al pesto. Nel pomeriggio, sono previsti lungo il cammino momenti di lettura e di riconnessione con la natura per poi tornare verso Tellaro. Sistemazione in un piccolo B&B nel centro storico di Tellaro nelle camere riservate e cena in ristorante locale.

2° giorno Campiglia – Portovenere – Campiglia -Vinali di Tramonti

Sabato 4 settembre 2021

Prima colazione in centro a Tellaro. Oggi ci aspetta un’escursione tra i vigneti ed il mare, tra pareti di arenaria sospese e la verde e profumata macchia mediterranea che domina il paesaggio. Ad un passo dalla Cinque Terre, lungo la meravigliosa costa di Tramonti giace la quieta ed affascinante Campiglia, luogo di partenza. Da qui transiteremo dal famoso Orrido del Muzzerone di cui parla Dante nel canto terzo del Purgatorio. In questo passo il poeta assume a misura della pendenza dell’erta del Purgatorio lo strapiombare di alcuni tratti tipici della costa ligure. A strapiombo a 200 metri sul livello del mare passeremo vicini ad un rifugio prima di discendere verso il Porto di Venere, Portovenere, antico punto di sosta delle trireme romane dirette in Spagna. Uno dei borghi più affascinanti della riviera Ligure e culmine a ponente del Golfo dei Poeti, al confine con l’area marina protetta delle Cinque Terre. Percorso ad anello e rientro a Campiglia con pranzo al sacco durante il cammino. Rientro nel B&B di Tellaro, cena in ristorante e pernottamento.

 

 

3° giorno Lerici –> Tellaro (in bus) – La Serra – Lerici

Domenica 5 settembre 2021

Prima colazione in centro storico a Tellaro e check-out delle camere.
Scenderemo a piedi fino a Lerici, dove ci aspetta un itinerario a piedi alla scoperta di tre borghi cuore del Golfo dei Poeti. Lerici, è senza ombra di dubbio la perla del Golfo con i suoi pescherecci colorati, uno dei mercati del pesce più attivi ed il Borgo storico pisano che si sviluppa attorno al magnifico castello Doria. Qui passeggeremo nel paese, visiteremo il mercato del pesce e troveremo ristoro in una Osteria del borgo. Prenderemo quindi un bus e torneremo a Tellaro, che con i suoi stretti caruggi e la marina colorata è uno dei borghi più belli d’Italia ed è tesoro di una storia millenaria di pirati, contadini e pescatori. La Serra invece, dove faremo tappa intermedia, è un’oasi di tranquillità arroccata tra collina e mare dove un tempo gli abitanti in fuga dagli insediamenti agricolo – pastorali di Portesone e Barbazzano -, si stabilirono piantando diversi tipi di ortaggi, fichi, ulivi che poi barattavano con salumi e formaggi e grano con Parma. Al termine dell’escursione, saluti e arrivederci al prossimo viaggio!

Lerici nella tradizione letteraria…

“…ancora agli albori del XIV secolo la definizione geografica dell’arco ligure fosse ancora quella, intatta, della cartografia romano-imperiale di oltre un millennio prima. A corollario di quanto affermato possiamo concludere, con ragionevole sicurezza, che la Peutingeriana indica da sempre quel percorso di crinale appenninico che oggi diciamo “Alta Via dei Monti Liguri”, un itinerario storico-naturalistico.”

 Di epoca dantesca sopravvive in Lerici il possente mastio del castello pisano-genovese. Un’epigrafe in località Bellavista – uno dei punti panoramici più incantevoli dell’intero Golfo dei Poeti, posto com’è di fronte all’Arcipelago del Golfo della Spezia – è posta ad eterno ricordo della splendida terzina celebrativa.

Il luogo non sfuggì neppure all’attenzione del Petrarca, che lo cita nelle sue Familiares per ripercorrere, pur fissando traguardi leggermente diversi, il medesimo tragitto dantesco da «Lerice a Turbìa» di cui al Canto III del Purgatorio.

Da allora la costa del Corvo, tra i luoghi più fascinosi e ameni d’Italia, ha ispirato intere generazioni di artisti e di poeti. Oggi, affidato alla serena custodia della Congregazione Ligure dei Frati Carmelitani Scalzi, il cenobio è un luogo ambito di meditazione e di educata ospitalità.

Dell’antico impianto del XII secolo restano vestigia ampie ed ammirevoli e, soprattutto, la Santa Croce lignea, opera d’arte tra le più importanti del Medioevo lunigianese e non solo. La leggenda di Leboino vuole che si tratti di una copia di quel Volto Santo giunto miracolosamente innanzi al litorale di Luni sopra un vasello incustodito su cui era riposta anche l’ampolla con il Preziosissimo Sangue di Gesù. Le due reliquie furono a lungo contese tra i vescovi di Luni e Lucca ed infine una gara di tiro con i buoi assegnò il Volto Santo alla città toscana e il Preziosissimo Sangue a Sarzana.

Ti interessa questo viaggio? Scrivici per prenotare o avere ulteriori informazioni.

Dettagli

Quote di partecipazione: € 355

Supplemento per camera singola: € 70

La quota comprende

  • Escursioni come da programma, con guida ambientale escursionistica (Mattia Confalonieri)
  • Pernottamento in b&b nel centro storico di Tellaro
  • 2 colazioni a Tellaro
  • 2 Cene in ristorante a Tellaro (bevande incluse: acqua, 1/4 vino, caffè)
  • Pranzo ad Ameglia del primo giorno con focacce e testaroli (bevande incluse: acqua, 1/4 vino, caffè)
  • Pranzo al sacco del secondo giorno
  • Pranzo in osteria a Lerci del terzo giorno (bevande incluse: acqua, 1/4 vino, caffè)
  • Biglietto per il bus Lerici-Tellaro
  • Letture dantesche durante il percorso a cura di Insolita Itinera (Silvia Romagnoli)
  • Momenti di meditazione e riconnessione con la natura
  • Assicurazione medica di viaggio e contro annullamento

La quota non comprende

Trasferimenti per raggiungere il punto di partenza/arrivo, spese personali e tutto quanto non espressamente menzionato in “La quota comprende”.

VIAGGIO CONFERMATO – E’ necessario il Green Pass per ristoranti e mezzi pubblici
Insolita Itinera (051 4116210 / 353 4264123 – viaggi@insolitaitinera.com)
Al momento dell’iscrizione verrà stipulato un regolare contratto di viaggio e verrà richiesto il versamento dell’acconto di €100 (da versare con bonifico previa iscrizione via mail o direttamente in agenzia) e saldo entro 20 giorni dalla partenza.

Informazioni importanti a scheda tecnica

Caratteristiche delle escursioni:
1° giorno: ca 9 km. Dislivello: +400 m. Durata: ca 6 ore comprese soste. Difficoltà: escursionistica (E).
2° giorno: ca 12 km. Dislivello: +500 m. Durata: ca 7 ore comprese soste. Difficoltà: escursionistica media (E).
3° giorno: ca 6 km. Dislivello: +200 m. Durata: ca 6 ore comprese soste. Difficoltà: escursionistica facile (E).

Orari e percorsi degli itinerari proposti potranno subire variazioni, anche sul momento, per motivi logistici o legati alla sicurezza del gruppo, per cause tecniche o meteorologiche, a insindacabile giudizio della guida. La partecipazione prevede l’accettazione del regolamento pubblicate qui.

Equipaggiamento minimo per le escursioni: zaino da 20-30 l, calzature da trekking con suola scolpita (obbligatorie – NO scarpe da ginnastica), cappello ed occhiali da sole, giacca antiacqua e soprapantaloni impermeabili, almeno 1 lt di acqua al giorno. Consigliati bastoni da trekking. La Guida potrà escludere chi non venisse ritenuto idoneo in condizioni fisiche o equipaggiamento inadeguati.

Secondo quanto richiesto dal Decreto Legislativo 62/2018 si forniscono al viaggiatore le seguenti informazioni importanti:

  • La quota di partecipazione e degli ingressi sono stati calcolate su un minimo di 6 partecipanti adulti paganti con un massimo di 20. In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti il viaggio non verrà effettuato e la quota versata verrà interamente restituita. La conferma del viaggio verrà comunicata ai partecipanti non appena verrà raggiunto il numero minimo e non oltre il 28 agosto 2021.
  • È esclusiva responsabilità del passeggero comunicare cognome e nomi esatti (inclusi doppi nomi/cognomi) riportati sul documento d’identità. Ai fini della stipulazione del contratto di viaggio sarà inoltre necessario comunicare all’agenzia i seguenti dati: indirizzo, data di nascita, numero di telefono, mail, codice fiscale, numero di documento e data di scadenza.Tali dati saranno trattati esclusivamente per le prenotazioni e le comunicazioni relative al presente viaggio.
  • Assicurazione di viaggio: vedi qui tutti i dettagli.
  • Documenti necessari al viaggio: carta di identità in corso di validità e Green Pass.

Penali di cancellazione del viaggio:

  • Nel caso in cui il viaggio venisse cancellato da parte dell’agenzia viaggi per mancato raggiungimento del numero minimo o per impossibilità ad effettuare il viaggio causa restrizioni alla mobilità legate al Covid-19, verrà rimborsata l’intera quota versata.
  • Nel caso in cui uno o più partecipanti non potessero prendere parte al viaggio a causa di restrizioni alla mobilità legate al Covid-19 che coinvolgono l’area del proprio domicilio/residenza, l’iscrizione al viaggio verrà cancellata e verrà rimborsata l’intera quota (fa fede l’indirizzo indicato dal partecipante sulla scheda di partecipazione e riportato sul contratto di viaggio).
  • In caso di impossibilità a prendere parte al viaggio da parte del viaggiatore iscritto, la penale di annullamento è relativa all’intera quota di partecipazione e l’importo sarà comunque da corrispondere all’organizzazione. La quota di partecipazione include l’assicurazione contro annullamento per qualsiasi motivo documentabile: al fine di attivare correttamente l’assicurazione è necessario contattare tempestivamente l’agenzia Mitular – Insolita Itinera (telefonicamente ai seguenti numeri di assistenza: 0514116210 / 3931302525 – non si accettano comunicazioni via mail o whatsapp) per comunicare l’annullamento del viaggio e aprire la pratica presso l’assicurazione entro 24 ore dall’avvenimento del sinistro. L’assicurazione rimborserà la penale di cancellazione (previo invio della documentazione necessaria) trattenendo una franchigia secondo quando indicato nel fascicolo informativo consultabile qui. Nessuna franchigia è prevista in caso di contagio Covid-19 da parte del partecipante al viaggio.
  • Nessuna penale è prevista per cambio nome, salvo le spese per emettere una nuova assicurazione ai partecipanti.

Insolita Itinera Travel Safe – viaggiare ai tempi del Coronavirus

  • Non è possibile partecipare a qualsiasi attività (viaggio, visita guidata, escursione) se presenti sintomi influenzali o febbre oltre i 37,5 °C; se negli ultimi 14 giorni sei a conoscenza di aver avuto contatti con soggetti risultati positivi al Covid-19 o provieni da zone a rischio secondo le indicazioni dell’OMS; se sei in isolamento domiciliare in quanto positivo al Covid-19.
    Prima di partire verrà richiesta la compilazione di un modulo di autodichiarazione (direttamente online al link che verrà inviato via mail ai partecipanti).
  • È obbligatorio l’uso della mascherina nei luoghi chiusi aperti al pubblico, compresi i mezzi di trasporto*. Raccomandiamo l’uso di mascherine chirurgiche mentre, sconsigliamo quelle dotate di valvola di esalazione. Qualora siano utilizzate mascherine a maggior capacità filtrante, quali ad esempio i filtri facciali FFP2, dovranno essere prive di valvola di esalazione.
  • È necessario mantenere sempre la distanza interpersonale minima di 1 metro tra i partecipanti, fatta eccezione per le persone che, in base alle disposizioni vigenti, non siano soggette al distanziamento interpersonale (ad es., nuclei familiari). Quest’ultimo aspetto fa capo alla responsabilità individuale.
  • Nel corso del viaggio, ricordiamo di igienizzare frequentemente le mani ed evitare per quanto possibile di toccarsi il viso.
  • Chiediamo gentilmente la collaborazione di tutto il gruppo nel rispettare tutte le disposizioni delle Autorità, le norme comportamentali indicate dall’organizzatore e le istruzioni di guide/accompagnatori (in particolare, mantenere la distanza di sicurezza, osservare le regole di igiene e tenere comportamenti corretti).
  • È necessario informare immediatamente l’accompagnatore/guida, in caso di qualsiasi sintomo influenzale/innalzamento della temperatura corporea durante il viaggio, la visita o l’escursione.
  • Per maggiori informazioni sui protocolli di sicurezza attivati durante i viaggi Insolita Itinera clicca qui.

* Non è obbligatoria la mascherina per chi svolge attività motorie ma deve obbligatoriamente essere rispettata la distanza di almeno 2 metri fra i non congiunti. Durante il trekking, la mascherina va tenuta sempre a portata di mano e deve essere indossata nel caso in cui si incrociasse un altro gruppo sul sentiero e non fosse possibile mantenere la distanza di 2 metri.

Organizzazione tecnica: MiTular.
Copyright foto: Mattia Confalonieri.

La tua guida

Mattia Confalonieri

Guida Ambientale Escursionistica - NamastrailsMattia Confalonieri

Sono Mattia, un’anima curiosa, uno spirito libero che si muove consapevole. Permetto al cuore di guidarmi lungo i percorsi che la vita mi prostra d’innanzi, nuovi luoghi, culture, voglia di adattarsi ed ambientarsi. In ogni momento, presente, presenza, essenza, consapevolezza del sé.

Ottengo una laurea in Turismo, Culture e Territorio, successivamente ad un periodo di tirocinio in Namibia, sbarco nella giungla culturale che è Londra, lavoro un anno organizzando eventi e matrimoni, quindi riparto alla volta dell’Africa, questa volta dell’Est. Arrivo ad Arusha in Tanzania, dove per sei mesi lavoro come camp and logistic supervisor per un camp nel Serengeti.

Conclusasi l’esperienza Tanzaniana, sono la curiosità di spirito e la voglia radiosa di mettersi in gioco, di accrescere spirito d’adattamento ed orizzonti culturali, l’amore per la condivisione, che mi fanno approdare ad Hanoi, capitale di uno tra i paesi più affascinanti al mondo, il Vietnam.

Prima di fare rientro in Italia vado in India, al nord per qualche mese, dove mi innamoro follemente dell'energia spirituale e di unione che regnano nel Dharamsala ed in Ladakh, culle di cultura e di linfa Tibetana. È proprio qui a Leh in Ladakh, dove seguo un corso di meditazione Vipassana di 10 giorni, step di vita cruciale per comprendere la mia missione in questo universo e resettare i meccanismi inconsci della mente.

Ora sono rincasato in Italia dove esercito la professione di Guida Ambientale Escursionistica e di Travel Designer, scrivo, ricerco, approfondisco tematiche vissute e conosciute, accresco e coltivo interessi personali. Tra i principali ci sono il turismo sostenibile, l’ecoturismo, lo yoga, la self inquiry e la meditazione.

Siate consapevoli, viaggiate lentamente, osservate ed ascoltate la natura e le forme che fluttuano davanti ai vostri occhi. Nutrite l’animo ed il momento con essenza, connessione, condivisione. Portate solo sorrisi ovunque sarete ospiti, lasciate che a guidarvi sia il cuore!

Interessato? Scrivici

Scrivici senza impegno per avere ulteriori informazioni su questo itinerario o per prenotare.