Trekking sulle tracce dei Plestini a Colfiorito (Umbria)

Trekking sulle tracce dei Plestini a Colfiorito (Umbria)
da 370 €3 giornimin 10 partecipantiProssima partenza 15 Ottobre 2021da Rasiglia (PG)

Con questo viaggio vi portiamo nel Parco di Colfiorito, il più piccolo delle aree protette dell’Umbria, ma davvero molto particolare e suggestivo, ricco di testimonianze naturalistiche, storiche e archeologiche da scoprire a piedi e lentamente. Il Parco è famoso per la sua palude in quota, dichiarata zona umida di importanza internazionale, inoltre, gli altopiani di Colfiorito o plestini, inseriti nel cuore dell’appennino umbro-marchigiano, creano uno splendido contrasto paesaggistico tra il loro andamento dolce e ondulato e le aspre dorsali calcaree circostanti.
Scoprire il territorio vuol dire anche imbattersi nella presenza millenaria dell’uomo: dai castellieri del Monte Orve, ai resti del popolo italico dei Plestini, alle rovine romane dell’antica Plestia. Non mancheranno testimonianze di epoca longobarda e medievale visibili in abbazie, torri e castelli, fino alla suggestiva storia rurale raccontata dal borgo di Rasiglia. Il viaggio è completato da una visita alla Villa Romana dei Mosaici di Spello, che con i suoi tappeti musivi di eccezionale bellezza, rappresenta una delle più importanti testimonianze archeologiche della regione.

Il viaggio “Sulle tracce dei Plestini a Colfiorito” è realizzato in collaborazione con la Compagnia delle Guide Valli Bolognesi ed è accompagnato dalle Guide Alessandro Conte e Alessandro Benazzi.

Perché scegliere questo viaggio

  • Escursioni trekking nel Parco di Colfiorito
  • Il borgo storico di Rasiglia
  • La Botte dei Varani e del Condotto Romano
  • Il Museo Archeologico di Colfiorito
  • La Villa dei Mosaici di Spello

A chi è consigliato

Per chi ama il mix di natura, storia e archeologia. Chi vuole esplorare attentamente il territorio, soffermandosi sui particolari dei luoghi e sulla storia locale. Per chi vuole viaggiare lentamente e non vuole spostarsi troppo durante il viaggio.

Ti interessa questo viaggio? Scrivici per prenotare o avere ulteriori informazioni.

Programma di viaggio

Itinerario

1° giorno Bologna – Rasiglia – Foligno

Venerdì 15 ottobre 2021

Per chi parte da Bologna con auto proprie: ritrovo alle ore 9.30 al parcheggio della Certosa sul viale M.K. Gandhi, distribuzione delle auto secondo le regole di pool sharing per garantire la sicurezza in viaggio e partenza (le spese di viaggio verranno condivise tra i partecipanti).
Ritrovo con la guida e accompagnatore Insolita Itinera a Rasiglia (comune di Foligno, PG) alle ore 15.00.

Il pomeriggio è dedicato alla scoperta del borgo di Rasiglia con guida locale: visiteremo un luogo perso nel tempo, in simbiosi con l’acqua, che lo attraversa con molte diramazioni che nel passato, anche recente, erano utilizzate come forza motrice per alimentare i suoi mulini. Ora tutto il borgo è visitabile come un museo “diffuso” all’aperto coi suoi centri di lavorazione di tessitura, macinatura del grano e vendita ed assaggi di prodotti agricoli e gastronomici di qualità.

Trasferimento con auto proprie a Foligno, sistemazione in hotel*** nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2° giorno Serravalle di Chienti (MC) – Colfiorito (PG)

Sabato 16 ottobre 2021

Prima colazione in hotel.

Ritrovo alle 8.30 e partenza con auto proprie verso il confine marchigiano, dove a Serravalle di Chienti (MC) faremo una visita guidata esclusiva alla Botte dei Varano e al sito archeologico del Condotto Romano. La Botte dei Varano è un complesso emissario artificiale, che fu fatto scavare da Giulio Cesare Varano nel XV secolo con lo scopo di bonificare l’altopiano di Colfiorito. Durante la ricostruzione seguita al terremoto del 1997 fu sostituito e sottoposto a lavori di restauro e consolidamento: fu proprio durante la costruzione della nuova opera che è stato scoperto un altro condotto parallelo alla Botte, realizzato in travertino in epoca romana, del quale era andata persa la memoria. L’ingresso di questo condotto, posto circa a 300 metri dal primo e a circa 2,5 m di profondità; è stato portato alla luce in una campagna di scavo della Soprintendenza Archeologica di Ancona.

Al termine della vista, raggiungeremo con le auto Colfiorito, che esploreremo a piedi con una escursione che si sviluppa dapprima salendo al Monte Orve con il suo castelliere
preistorico, da cui si osserva un ampio panorama del vasto altopiano con il paesaggio
intatto dei piani carsici e dei colli che è quello, immutato della storia delle civiltà agricolo-
pastorali dell’Appennino. Poi scenderemo alla palude di Colfiorito, dichiarata Patrimonio dell’Umanità da parte dell’Unesco. Qui potremo soffermarci alla osservazione della fauna acquatica e dell’affascinante ambiente circostante. Pranzo libero al sacco durante l’escursione.

Al rientro a Colfiorito, completeremo questa giornata con la visita guidata del Museo Archeologico di Colfiorito, che illustra con un dettagliato percorso cronologico e tematico, la civiltà dei Plestini, popolo umbro, documentato da testimonianze letterarie ed epigrafiche, insediatosi sui piani carsici dell’altopiano appenninico di Colfiorito.

Rientro a Foligno in auto, arrivo in hotel, cena e pernottamento.

3° giorno Spello – Parco dell’Altolina – Bologna

Domenica 17 ottobre 2021

Prima colazione in hotel a Foligno e check-out delle camere.

Alle ore 9.00 partenza per Spello, dove avremo tempo libero a disposizione per una passeggiata nel borgo storico e, a seguire, visita guidata della splendida Villa dei Mosaici di Spello, un sito unico nel suo genere, di cui si conservano i 20 ambienti pertinenti al settore centrale della Villa romana di età imperiale, per una superficie totale di circa 500 mq. Degni di nota sono i 10 tappeti a mosaici policromi di grande bellezza, unici in Umbria con queste raffigurazioni, i quali rendono la Villa dei Mosaici di Spello una delle scoperte archeologiche più straordinarie della regione.

Al termine della visita, partenza per l’escursione a piedi alle “Cascate del Menotre” e nel Parco dell’Altolina. Il Menotre è un fiume di alta collina che scorre interamente nel territorio della montagna Folignate. All’altezza di Pale, il fiume precipita nella vallata sottostante formando una serie di suggestive cascate circondate da una folta vegetazione, dove troveremo un posto
per fare “pranzo al sacco”. Arrivati a Pale, sarà possibile visitare anche la “Grotta dell’Abbadessa” scoperta nel ‘700. Lasciata Pale, prendiamo un sentiero che inizia a scendere che ci riporterà al punto di partenza ma prima ci fermeremo a visitare l’Eremo che vediamo “irraggiungibile” come incastrato nella montagna! Visiteremo la piccola chiesa dell’Eremo di Santa Maria Giacobbe è ricavata in un anfratto naturale sulla roccia del monte e si raggiunge attraverso un sentiero che s’inerpica sulla roccia, in un ambiente altamente suggestivo. La costruzione risale al sec. XIII con elementi architettonici che fanno supporre che esso sia stato eretto su di un preesistente insediamento pagano.

Giunti alla fine dell’escursione ci saluteremo con un arrivederci al prossimo viaggio!

Ti interessa questo viaggio? Scrivici per prenotare o avere ulteriori informazioni.

Dettagli

Quote di partecipazione

Quota di partecipazione in camera doppia:€ 370
Per questo viaggio non son disponibili camere singole

La quota comprende

  • Escursioni come da programma, con guida ambientale escursionistica (Alessandro Conte e Alessandro Benazzi)
  • Pernottamento in hotel 3* a Foligno con trattamento di mezza pensione (bevande incluse)
  • Visita guidata con guida locale a Rasiglia, Botte dei Varano e Condotto Romano, Museo Archeologico di Colfiorito, Villa dei Mosaici di Spello
  • Biglietti di ingresso a Botte dei Varano e Condotto Romano, Museo Archeologico di Colfiorito, Villa dei Mosaici di Spello
  • Offerta per l’apertura dell’Eremo di Santa Maria di Giacobbe
  • Assicurazione medica di viaggio e contro annullamento

La quota non comprende

Trasferimenti con auto proprie per raggiungere il punto di partenza/arrivo ed eventualmente durante il viaggio, parcheggi, pranzi, spese personali e tutto quanto non espressamente menzionato in “La quota comprende”.

ISCRIZIONI ENTRO IL 10 OTTOBRE 2021 – È necessario il GREEN PASS per accedere ai luoghi di cultura previsti dal programma di viaggio e ad eventuali ristoranti al chiuso.
Insolita Itinera (051 4116210 / 353 4264123 – viaggi@insolitaitinera.com)
Per informazioni dettagliate sulle escursioni: GAE Alessandro Conte (328 4766980 / alessandroconte@guidevallibolognesi.it – Guida ai sensi della Legge 4/2013 – Guida associata AIGAE).
Al momento dell’iscrizione verrà stipulato un regolare contratto di viaggio e verrà richiesto il versamento dell’intera quota di partecipazione.

Informazioni importanti e scheda tecnica

Caratteristiche delle escursioni:
2° giorno: ca 8,40 km. Dislivello: 170 m (in salita e in discesa). Durata: ca 3 ore di cammino. Difficoltà: escursionistica facile (E).
3° giorno: ca 8,40 km. Dislivello: 170 m (in salita e in discesa). Durata: ca 3 ore di cammino. Difficoltà: escursionistica facile (E).

Difficoltà tecniche:
Si richiede un po’ di abitudine e di allenamento a camminare per qualche ora anche in salita e su terreni sconnessi.
Il tratto che risale le cascate del Menotre è sempre tracciato e sicuro, ma richiede attenzione nel percorso per la presenza di zone bagnate e scivolose.
La salita all’Eremo è lungo un sentiero molto panoramico,  fatto con molti gradini che nei punti più faticosi ed esposti è dotato di balaustra con cui ci si aiuta nelle progressione. Pur essendo il sentiero sufficientemente largo per un passaggio sicuro, non sempre è protetto da balaustre e quindi è sconsigliato a chi soffre di un forte senso di vertigine. Comunque non è mai esposto (nel senso di “avere il vuoto sotto i piedi e attorno a se…”).

Orari e percorsi degli itinerari proposti potranno subire variazioni, anche sul momento, per motivi logistici o legati alla sicurezza del gruppo, per cause tecniche o meteorologiche, a insindacabile giudizio della guida. La partecipazione prevede l’accettazione del regolamento pubblicate qui.

Equipaggiamento minimo per le escursioni: zaino da 20-30 l, calzature da trekking con suola scolpita (obbligatorie – NO scarpe da ginnastica), pantaloni da trekking, cappello ed occhiali da sole, capo impermeabile, snack (frutta secca, cioccolato, ecc.), pranzo al sacco (quando previsto), almeno 1 lt di acqua al giorno. Consigliati bastoni da trekking. La Guida potrà escludere chi non venisse ritenuto idoneo in condizioni fisiche o equipaggiamento inadeguati.

Secondo quanto richiesto dal Decreto Legislativo 62/2018 si forniscono al viaggiatore le seguenti informazioni importanti:

  • La quota di partecipazione e degli ingressi sono stati calcolate su un minimo di 10 partecipanti adulti paganti con un massimo di 20. In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti il viaggio non verrà effettuato e la quota versata verrà interamente restituita. La conferma del viaggio verrà comunicata ai partecipanti non appena verrà raggiunto il numero minimo e non oltre il 11 ottobre 2021.
  • È esclusiva responsabilità del passeggero comunicare cognome e nomi esatti (inclusi doppi nomi/cognomi) riportati sul documento d’identità. Ai fini della stipulazione del contratto di viaggio sarà inoltre necessario comunicare all’agenzia i seguenti dati: indirizzo, data di nascita, numero di telefono, mail, codice fiscale, numero di documento e data di scadenza.Tali dati saranno trattati esclusivamente per le prenotazioni e le comunicazioni relative al presente viaggio.
  • Assicurazione di viaggio: vedi qui tutti i dettagli.
  • Documenti necessari al viaggio: carta di identità in corso di validità e Green Pass.

Penali di cancellazione del viaggio:

  • Nel caso in cui il viaggio venisse cancellato da parte dell’agenzia viaggi per mancato raggiungimento del numero minimo o per impossibilità ad effettuare il viaggio causa restrizioni alla mobilità legate al Covid-19, verrà rimborsata l’intera quota versata.
  • Nel caso in cui uno o più partecipanti non potessero prendere parte al viaggio a causa di restrizioni alla mobilità legate al Covid-19 che coinvolgono l’area del proprio domicilio/residenza, l’iscrizione al viaggio verrà cancellata e verrà rimborsata l’intera quota (fa fede l’indirizzo indicato dal partecipante sulla scheda di partecipazione e riportato sul contratto di viaggio).
  • In caso di impossibilità a prendere parte al viaggio da parte del viaggiatore iscritto, la penale di annullamento è relativa all’intera quota di partecipazione e l’importo sarà comunque da corrispondere all’organizzazione. La quota di partecipazione include l’assicurazione contro annullamento per qualsiasi motivo documentabile: al fine di attivare correttamente l’assicurazione è necessario contattare tempestivamente l’agenzia Mitular – Insolita Itinera (telefonicamente ai seguenti numeri di assistenza: 0514116210 / 3931302525 – non si accettano comunicazioni via mail o whatsapp) per comunicare l’annullamento del viaggio e aprire la pratica presso l’assicurazione entro 24 ore dall’avvenimento del sinistro. L’assicurazione rimborserà la penale di cancellazione (previo invio della documentazione necessaria) trattenendo una franchigia secondo quando indicato nel fascicolo informativo consultabile qui. Nessuna franchigia è prevista in caso di contagio Covid-19 da parte del partecipante al viaggio.
  • Nessuna penale è prevista per cambio nome, salvo le spese per emettere una nuova assicurazione ai partecipanti.

Insolita Itinera Travel Safe – viaggiare ai tempi del Coronavirus

  • Non è possibile partecipare a qualsiasi attività (viaggio, visita guidata, escursione) se presenti sintomi influenzali o febbre oltre i 37,5 °C; se negli ultimi 14 giorni sei a conoscenza di aver avuto contatti con soggetti risultati positivi al Covid-19 o provieni da zone a rischio secondo le indicazioni dell’OMS; se sei in isolamento domiciliare in quanto positivo al Covid-19.
    Prima di partire verrà richiesta la compilazione di un modulo di autodichiarazione (direttamente online al link che verrà inviato via mail ai partecipanti).
  • È obbligatorio l’uso della mascherina nei luoghi chiusi aperti al pubblico, compresi i mezzi di trasporto*. Raccomandiamo l’uso di mascherine chirurgiche mentre, sconsigliamo quelle dotate di valvola di esalazione. Qualora siano utilizzate mascherine a maggior capacità filtrante, quali ad esempio i filtri facciali FFP2, dovranno essere prive di valvola di esalazione.
  • È necessario mantenere sempre la distanza interpersonale minima di 1 metro tra i partecipanti, fatta eccezione per le persone che, in base alle disposizioni vigenti, non siano soggette al distanziamento interpersonale (ad es., nuclei familiari). Quest’ultimo aspetto fa capo alla responsabilità individuale.
  • Nel corso del viaggio, ricordiamo di igienizzare frequentemente le mani ed evitare per quanto possibile di toccarsi il viso.
  • Chiediamo gentilmente la collaborazione di tutto il gruppo nel rispettare tutte le disposizioni delle Autorità, le norme comportamentali indicate dall’organizzatore e le istruzioni di guide/accompagnatori (in particolare, mantenere la distanza di sicurezza, osservare le regole di igiene e tenere comportamenti corretti).
  • È necessario informare immediatamente l’accompagnatore/guida, in caso di qualsiasi sintomo influenzale/innalzamento della temperatura corporea durante il viaggio, la visita o l’escursione.
  • Per maggiori informazioni sui protocolli di sicurezza attivati durante i viaggi Insolita Itinera clicca qui.

* Non è obbligatoria la mascherina per chi svolge attività motorie ma deve obbligatoriamente essere rispettata la distanza di almeno 2 metri fra i non congiunti. Durante il trekking, la mascherina va tenuta sempre a portata di mano e deve essere indossata nel caso in cui si incrociasse un altro gruppo sul sentiero e non fosse possibile mantenere la distanza di 2 metri.

Organizzazione tecnica: MiTular.

In viaggio con

Alessandro Conte

Guida Ambientale Escursionistica e Accompagnatore TuristicoAlessandro Conte
Fin da ragazzo la mia passione è stata di scoprire ed esplorare la Natura in tutte le sue forme. Ho praticato alpinismo, speleologia e canoa per poi dedicarmi all’esplorazione a al cammino, quindi ho proseguito in età un po' più adulta: come “capo gruppo” portando “turisti-viaggiatori” in Asia, Africa, Europa, per conoscere, camminando, città, borghi storici, boschi, deserti, spiagge. Inoltre mi sono dedicato come volontario nell’ambito del pacifismo, ambientalismo e della non violenza attivandomi anche in zone di guerra (Bosnia). Ho pubblicato una guida intitolata "La Via del Reno" che illustra un trekking di circa cento chilometri che percorrendo antichi sentieri e vie minori, partendo da Bologna arriva alle sorgenti del fiume Reno (nei dintorni di Pistoia). Poi, consapevole che da volontario avevo dei limiti, ho fatto il corso di Guida Ambientale Escursionistica, ricevendo l'abilitazione dalla Regione Emilia-Romagna con successiva estensione ad Accompagnatore Turistico e attualmente risulto iscritto all'Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche (AIGAE). Da quando sono G.A.E. ho accompagnato gruppi di adulti, adolescenti, ed anche persone svantaggiate (handicap psichico affiancato dai loro educatori). Faccio parte del gruppo “fondatore” della Compagnia Guide Valli Bolognesi e la mia personale “visione” dell’escursionismo, lo vede anche come un mezzo che oltre a far conoscere ed apprezzare un territorio, sia anche strumento per promuovere e valorizzare chi su quel territorio vive e lavora evidenziando così: un evento, un momento di ristoro, una sagra, uno spettacolo... Inoltre, cerco di dare rilievo sia alla relazione fra Persona e Natura, sia alle relazioni umane fra i partecipanti, per un migliore benessere e allontanare le situazioni stressanti che ogni giorno ci tengono sotto scacco.

Interessato? Scrivici

Scrivici senza impegno per avere ulteriori informazioni su questo itinerario o per prenotare.